ATTIVITA’

ATTIVITA’ MOTORIA

Il corpo gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo del bambino perché è il primo strumento di conoscenza, di comunicazione, di costruzione della propria identità, di espressione e di esplorazione dell’ambiente circostante.

Con l’esperienza motoria e l’esplorazione del proprio corpo il bambino costruisce un’identità che non è solo corporea, ma anche psichica. attraverso il corpo, la conoscenza di sé stessi e delle proprie capacità che egli acquisisce e rinforza la fiducia in sé e nelle proprie abilità.

Una volta alla settimana, l’insegnante di attività motoria lavora con i bambini suddivisi in piccoli gruppi del nido e della scuola dell’infanzia.  Il corso è tenuto dall’associazione Baby Fox ed inizia ad ottobre e termina a maggio.

CORSO CON ZAIRA

La nostra associazione nasce nel settembre 2012 dall’incontro delle nostre professionalità e di una metodologia comune: la scelta infatti del termine Anima ci riporta alla globalità della persona, all’educazione ed alla ri-educazione incentrata sul metodo di accoglienza dell’altro, di ascolto, di aiuto ad esprimersi.

Il cane, non solo in quanto amico dell’uomo, ma soprattutto animale stimolante ed adattativo, diviene tramite tra l’educatore e il bambino, offrendo stimoli relazionali e sensoriali nuovi e particolari. L’aspetto relazionale quindi e lo sviluppo delle capacità cognitive e dell’empatia sono fondamenti per noi nel lavoro di Attività Assistite dagli Animali che proponiamo nelle scuole materne. Aggiungere alla relazione bambino/adulto e bambino/bambino quella con l’animale, è molto importante per la crescita sotto tutti i punti di vista.

Accarezzare, spazzolare il cane, dargli un premietto alimentare e portarlo al guinzaglio aiutano ad aumentare la percezione di sé, del proprio corpo,dei propri limiti, oltre che l’autostima, essenziali nello sviluppo della personalità e nel processo di crescita.

I bambini diventano sempre protagonisti e, anche i bambini in difficoltà possono sentirsi competenti e valorizzati grazie all’interazione con l’animale. Il nostro obiettivo principale è quello di stimolare l’affettività e la relazione attraverso il gioco, perché l’atteggiamento ludico è l’elemento fondamentale del rapporto bambino-animale.

  1. *Educare alla cura e al rispetto del più debole.Chi gestisce il corso:ZAIRA è vaccinata e assicurata e il tutto è svolto nella massima cura dei bambini e del cane. Si richiede di segnalare eventuali problematiche relazionali specifiche, paure o problemi di salute, vedi allergie .Volendo potete visitare il sito dell’Associazione:
  2. www.associazione pedagogiadellanima.it e la relativa pagina Facebook
  3. Scrivere a :fiamma@pedagogiadellanima.it
  4. La dott.ssa Regis Emanuela dottoressa in Pedagogia, iscritta all’Albo ANPE, n°72 ( Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani) da anni si occupa di supporto alla relazione bambino/ adulto. Il cane che lavora con i bambini è Zaira, una giovane Pastore Belga Tervueren estremamente affettuosa ed equilibrata, addestrata presso il centro cinofilo addestramento cani Associazione Nazionale Polizia di Stato N.P.C.(Centro cinofili di Trana), ed in formazione continua.
  5. La cura dell’animale infatti aiuta i bambini a soddisfare i loro bisogni esplorativi e a sviluppare le loro potenzialità cognitive.

ORTO E GIARDINO

E’ disponibile un’area esterna dove si può fare giardinaggio, pranzare, giocare tra i fiori e conoscere gli animali da cortile.

E’ dimostrato che i bambini abituati a stare in ambienti aperti sono meno soggetti alle infezioni respiratorie e ai mal di gola ed inoltre risultano essere meno aggressivi, più collaborativi e più autonomi.

I bambini stanno costantemente all’aria aperta. Per noi è importante il rapporto con la natura. I bambini non vedono l’ora di saltare nell’erba, raccogliere fiori e frutti, osservare gli scoiattoli, i coniglietti e le galline.

Attraverso il contatto con la natura il bambino migliora le facoltà motorie, stimola lo sviluppo di tutti i sensi, ed  in seguito alla possibilità di sperimentarsi acquisisce fiducia e coraggio ed impara a conoscere i propri limiti.

Lo spazio esterno non ha la struttura di una stanza e trattandosi di un ambiente naturale, è soggetto al continuo cambiamento. Grazie a queste caratteristiche è lasciata al bambino molta più possibilità di interpretazione. In questo modo l’uso e lo sviluppo della fantasia e della creatività vengono sollecitate.

TEATRO

L’idea di avventurarci nella creazione di una scuola dell’infanzia ad indirizzo teatrale, nasce da alcune semplici convinzioni che ci accompagnano. Crediamo che il teatro sia uno strumento perfetto per realizzare un percorso di crescita completo. Con il teatro ogni individuo ha la possibilità di mettersi in gioco,di conoscersi in modo completo,ma anche e soprattutto di confrontarsi con altri individui.

I punti fermi sui  quali si basa la nostra  metodologia sono:

  • divertimento e benessere:giocare al teatro per divertirsi con il teatro. Perchè questa è la via per costruire un percorso di crescita solido. Per poter vivere appieno il percorso teatrale i bambini devono aver piacere nel fare questa attività, divertirsi con l’educatore, con i giochi proposti e con i propri compagni. La simpatia ed il coinvolgimento sono due elementi fondamentali per riuscire a creare le condizioni ideali per il divertimento dei bambini. Inoltre la ritualità (si inizia sempre con un racconto e si conclude sempre con una danza) dà ai bambini sicurezza, aiutandoli a sentirsi a proprio agio;
  •  ambientazioni fantastiche. Per i bambini ogni oggetto che lo circonda può magicamente trasformarsi, diventando ciò che vuole. Così, anche per noi, tutto e tutti si trasformano, lasciandoci guidare dalla fantasia, ispirandoci a racconti, fiabe e favole, inventando mondi e personaggi fantastici. In questo modo il teatro non è più solo gioco ma diventa un luogo di gioco fantastico;
  • stimolo a crescere. Particolare attenzione viene messa nella scelta dei giochi proposti. Infatti, se fossero troppo difficili si creerebbe nel gruppo una sensazione di incapacità che inibirebbe i bambini alla partecipazione al gioco, diversamente se fossero troppo facili non si guiderebbe il gruppo ad una crescita;
  • attività a libero accesso. Ogni bambino può e deve sentirsi libero di esprimersi con le proprie capacità e limiti senza sentirsi giudicato e senza giudicare, libero di esprimere le proprie idee e le proprie paure.

INGLESE

L’idea della lingua straniera al nido nasce dalla considerazione che  nei primissimi anni di vita è più semplice imparare una lingua straniera.Tuttavia,cio’ che conta a questa età è il metodo:perciò non parliamo di insegnamento ,ma di “avvicinamento” a un’ altra lingua.Il nostro obiettivo,infatti,non è quello di arrivare al termine del percorso con l’acquisizione di un vocabolario specifico ma di aiutare i bambini a sviluppare curiosità,abitudine e attitudine nei confronti di una lingua diversa dalla propria.

…alla scuola d’infanzia

Impariamo l’inglese divertendoci! Una nuova lingua? No problem!

Inglese tutti i giorni immersi in un mondo fantastico tra burattini, storie, colore e musica!

COME ?

STORIES | FLASH CARD | NURSERY RHYMES | PAINTING

Attraverso i nostri amici  Mr Dragon, Mr Frog e Mr Horse,  si intraprende un viaggio nel mondo dei colori, dei numeri e degli animali, cantando, ballando e mimando. Questi tre amici pupazzi  sono magici e compaiono e scompaiono portando tra i bambini magia e mistero.

Tutti  vogliono avere il privilegio di tenerli in mano!

Attenzione pero’! Loro parlano solo inglese …….

I bambini hanno una predisposizione innata all’apprendimento delle lingue, alla scuola “Il Micino” si propone tutto attraverso il gioco e in un  clima sereno e spontaneo si avvicina il bambino a questa nuova esperienza.

L’obiettivo principale delle insegnanti è quello di far vivere ai bambini un esperienza di maturazione interiore del proprio essere, per poter affrontare le novità di tutti i giorni.

Attraverso la scoperta di una nuova lingua, il bambino cresce nella capacità di problem solving, nella relazione quotidiana, nella sua capacità di essere cittadino del mondo.

Il bambino  puo’ esprimersi senza costrizione in entrambe le lingue, e viene incoraggiato a proporsi durante i momenti di circle time per poter -con orgoglio- mostrare  a tutti cio’ che ha imparato.

Call Now Button